Viaggio fotografico in Marocco dal 7 al 14 ottobre 2019

Viaggio fotografico in Marocco dal 7 al 14 ottobre 2019

postato in: News, Viaggi | 0

Fes, Chefchaouen ed il nord

Un viaggio che ci catapulterà nei colori del Marocco, in medine affollate e labirintiche, antiche città imperiali, vestigia romane, suk variopinti, cittadine dove tutto è blu e sembra di camminare sott’acqua.

Un viaggio on-the-road che mescola città e tappe imprescindibili a momenti di viaggio che lasciano spazio e tempo alla scoperta e alla casualità spontanea di scoprire situazioni e momenti fotograficamente interessanti, ma che -per fortuna- nessuna guida di viaggio potrà segnalare.

Il viaggio è organizzato con il preziosissimo supporto degli amici di Ténéré Viaggi ed il gruppo sarà guidato dal nostro fotografo Guido Fassio.


Programma di massima:

Il programma potrà subire lievi variazioni, in base ad esigenze particolari o imprevisti. Il bello di viaggiare in un piccolo gruppo è anche la flessibilità!

Giorno Destinazione Programma
07/10/2019 Fes Partenza da Torino – arrivo a Fes ore 13,45
08/10/2019 Fes Visita della Medina e delle concerie
09/10/2019 Meknes Visita della città
10/10/2019 Chefchaouen Sul percorso: Volubilis, Moulay Idriss, souk settimanali
11/10/2019 Chefchaouen La città blu
12/10/2019 Tangeri Visita della città
13/10/2019 Fes Tappe lungo il percorso – ritorno a Fes
14/10/2019 Torino Volo da Fez al mattino presto direzione Torino

Programma di dettaglio:

07 ottobre   Torino – Fes

Volo Ryanair da Torino Caselle alle ore 12,05. Arrivo a Fez alle ore 13,45. Un minibus ci attende in aeroporto per il trasferimento in riad. Pomeriggio a spasso per la medina. Cena e notte in riad.

08 ottobre   Fes

Oggi tutta la giornata è dedicata a Fes ad alla sua incredibile medina: un vero dedalo di stradine abbarbicate sulle pendici della collina. Una guida locale ci potrà condurre a visitare una fabbrica di ceramiche (le ceramiche di Fes sono tra le più famose del Marocco, e la manualità dei lavoranti è incredibile) e, ovviamente, le mitiche concerie, un girone dantesco… con colori e situazioni indimenticabili. Cena e notte in riad.

09 ottobre   Fes – Meknes (circa 60 km)

Al mattino il minibus è a disposizione per portarci a Meknes: sono pochi km ed abbastanza rapidi. Meknes è una diversa città imperiale, meno affollata rispetto a Fes, con una medina ancora dedicata alle attività artigianali tradizionali ed alcune testimonianze architettoniche particolari. Il riad è su una piazza alle spalle della medina, qui c’è la famosa porta di bab Mansour, imponente e colorata, e molti laboratori specializzati nella lavorazione “damaschinata” (una tecnica che copre una superficie metallica con filigrana d’oro / argento o rame, con un disegno, che poi viene lucidato con una punta d’agata), ed altri laboratori che ricamano le importanti cinture che decorano gli abiti delle donne; la manualità degli artigiani è impareggiabile. Nella piazza attigua al Koubba el-Khiyatin, si svolge ogni mattina il mercato della lana. Una visita particolare la meritano le scuderie reali, un edificio monumentale con 29 corridoi, le cui volte di passaggio creano incredibili effetti di prospettiva.

Cena e notte in riad.

10 ottobre   Meknes – Volubilis (50 km) – Chefchaouen (170 km)

Lasciamo Mekens in direzione di Chefchaouen. Meritano una sosta le rovine romane di Volubilis, patrimonio Unesco e più importante sito archeologico del Marocco, restituiscono l’idea di una città antica (le prime testimonianze sono di origine punica e risalgono al III secolo a.C.), che ha attraversato i secoli e le vicissitudini del tempo, le cicogne nidificano sulla cima delle colonne, e la pianura davanti alla città era uno dei più importanti granai di Roma. Sempre lungo il percorso, troveremo Moulay Idriss, la città santa, di un bianco abbagliante, abbarbicata su due speroni rocciosi, con al centro la tomba di Idris. La città è considerata “santa” dai mussulmani, quindi qui probabilmente non potremo fotografare molto: meglio una panoramica a distanza!

A seconda dei nostri tempi, e di cosa trovereremo lungo la strada (i suk settimanali dei contadini hanno luoghi e date variabili, quindi non prevedibili…), arriveremo nel pomeriggio a Chefchouane, la città blu.

Notte e colazione a Casa la Hiba: una casa, con terrazza con vista tutta per noi. Ci serviranno la colazione mentre per la cena dovremo organizzarci in autonomia.

11 ottobre  Chefchaouen  

Appena si entra nella Medina, sembra di essere catapultati in un mondo da sogno, si ha la sensazione di camminare sott’acqua. Tutto è azzurro, in un’onirica passeggiata tra scale, muri, vicoli, finestre colorate e fiori. Città di berberi, ebrei e musulmani, una volta città sacra vietata agli stranieri, ora è una meta turistica rinomata, ma molto frequentata anche solo giornalmente, per cui dovremo approfittare delle ore del tardo pomeriggio e di inizio giornata per foto meno “affollate” di turisti. Gli abitanti della città non sono ancora così abituati ai turisti, le donne camminano svelte per evitare i flash delle macchine fotografiche e di restare immortalate mentre trasportano vassoi di pane, e gli uomini con la djellaba nascondono volentieri il volto nel cappuccio. Uscendo dalla Medina, una strada in salita porta alla Moschea Spagnola, da qui, specie al tramonto, si ha una spettacolare vista d’insieme della cittadina: un pugno di azzurro, da cui non si discostano nemmeno le tombe che sono posizionate lungo il fianco della collina; bella è anche la vista dai bastioni in terra rossa della Kasbah, che circondano la Medina. Notte e colazione a Casa la Hiba.

12 ottobre   Chefchaouen – Tangeri (112 km)

Il minibus ci porterà da Chefchouane a Tangeri.

La Medina si gira agevolmente: una via abbastanza larga, in salita, conduce dalla porta alle mura rivolte al mare, fino in cima, dove si apre una serie di due piazze che fanno, per così dire, da confine tra la città vecchia e la città nuova. Lungo questa via incontreremo i primi negozi e il primo grande mercato, il Grand Socco (ovvero il grande Suk), ma la città è piena di mercati, anzi, è un immenso mercato.

Se è facile orientarsi nelle vie principali, nei vicoletti della Medina e della Kasbah vuol dire finire in un dedalo di viuzze strette che portano direttamente in casa di qualcuno… le casette sono belle da vedere: bianche, con la parte inferiore del muro dipinta in azzurro o in giallo, a seconda della zona. È consigliatissima una sosta al Café Hafa, locale storico, nato nel 1921 con vista meravigliosa sul due mari che si incontrano lì davanti, Atlantico e Mediterraneo, e due continenti, Africa ed Europa, divisi da appena 15 km… di qui sono passati tutti i personaggi illustri che hanno visitato Tangeri, ma, all’inizio del 2018, il sindaco ha dato ordine di abbatter una terrazza considerata abusiva… (incredibile!!). Ad oggi, sembra che le altre terrazze siano aperte, ottimo luogo per una sosta rilassante (servono anche spuntini e pranzo). Cena e notte in riad.

13 ottobre   Tangeri – Fes (circa 400 km autostrada)

Starà a noi combinare con l’autista del minibus l’orario migliore per rientrare a Fes, e quindi scegliere se dedicare ancora qualche ora a Tangeri, oppure a Fes. Cena e notte hotel (comodo per la partenza al mattino presto) .

14 ottobre   Fes – Torino

Trasferimento in aeroporto in tempo utile per la partenza del volo (ore 08,00-11,40).


Dettagli di viaggio:

Quota individuale:    750 € (da minimo 6 partecipanti a 12 partecipanti)

Acconto:  350 € da versare entro il 1/09/2019

Saldo quota: entro il 30/09/2019

 

*La partecipazione al viaggio è riservata ai soli soci ReflexTribe, perciò se non hai ancora una tessera o ce l’hai scaduta potrai associarti/rinnovarla al costo di 10 euro. La validità della tessera è annuale.

**Nel caso in cui non si dovesse raggiungere il numero minimo di partecipanti il viaggio verrà rimandato/annullato e gli acconti già versati restituiti.

N.B. – È necessario passaporto timbrato con minimo 6 mesi di validità residua


La quota comprende:

– Trattamento BB in hotel in camera doppia/tripla a Chefchouane

– Trattamento MP in hotel in camera doppia a Fes, Meknes, Tangeri

– Trasferimenti da e per aeroporto in Marocco

– Minibus dal giorno 9 ottobre al giorno 12 ottobre

– Guida fotografo per tutta la durata del viaggio

– Serata pre-partenza di approfondimento fotografico (attrezzature consigliate, check-list bagagli, consigli di tecnica fotografica)

– Al rientro serata di visione e commento delle fotografie realizzate durante il viaggio e realizzazione di una mostra fotografica collettiva

 

La quota non comprende:

– Volo A/R Torino/Fes

– Quota iscrizione Tenerè Viaggi € 50,00 / persona

– Assicurazione annullamento viaggio

– Mance e facchinaggio, spese di carattere personale

– Guida locale a Fes (prenotata, da saldare direttamente)

– Bevande ai pasti negli hotel

– Pranzi (di preferenza cercheremo soluzioni abbastanza rapide ed economiche per non spezzare troppo le nostre giornate fotografiche)

– 2 cene a Chefchouane

– Tutto quanto non espressamente indicato ne “La quota comprende”

 

Informazioni per i VOLI

I voli dovranno essere acquistati autonomamente dai partecipanti secondo le indicazioni che verranno date non appena raggiungeremo il numero minimo di 6 partecipanti.

I voli che suggeriamo sono Ryan Air da Torino.

Prezzo indicativo a  persona a giugno 2019: € 90 a/r con bagaglio (il prezzo indicato nella grafica non comprende il bagaglio)

voli_marocco_2019_viaggiofotografico_reflextribe

Prenotazioni ed informazioni:

A questo link puoi scaricare il programma completo di viaggio in .pdf.

Per prenotare il tuo posto compila il modulo sottostante. Ti invieremo la scheda di viaggio da compilare con i tuoi dati e da rimandarci firmata e compilata. Non appena raggiungeremo il numero minimo di 6 partecipanti per poter attivare il viaggio ti ricontatteremo e ti daremo le informazioni dettagliate per l’acquisto dei voli aerei.

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Il tuo telefono (richiesto)

Siamo naturalmente a disposizione per qualunque dubbio o domanda al 3343155630 oppure alla mail info@reflextribe.com

Lascia un commento