Viaggio fotografico in Nepal: la festa dei colori, Kathmandu, il Chitwan e Pokhara

Viaggio fotografico in Nepal: la festa dei colori, Kathmandu, il Chitwan e Pokhara

postato in: Attività, Viaggi | 0

8 giorni dal 16/03/2019 al 25/03/2019 – viaggio organizzato in collaborazione con

Disteso ai piedi delle spettacolari vette dell’Himalaya, il regno del Nepal è una terra di paesaggi straordinari e antichi templi, percorsa dai sentieri più belli del mondo.

È un paese povero, ma ricco di bellezze naturali, di storia e di cultura.

Il reportage fotografico unirà fotografia “street” nella capitale, fotografia naturalistica e di paesaggio e tutti i colori del Colors Festival a cui potremo assistere nei villaggi della comunità Tharu.

Ci affidiamo alla grande esperienza di Ténéré Viaggi per un pacchetto viaggio “tutto incluso” pensato appositamente per noi fotografi!


Programma di massima

Il programma potrà subire lievi variazioni, in base ad esigenze particolari o imprevisti. Il bello di viaggiare in un piccolo gruppo è anche la flessibilità!

Giorno Destinazione Programma
16/03/2019 Kathmandu Partenza in serata da Malpensa – Notte in volo
17/03/2019 Kathmandu Arrivo nel pomeriggio – Acclimatamento
18/03/2019 Kathmandu Visita della città
19/03/2019 Parco Chitwan Trasferimento verso il parco
20/03/2019 Parco Chitwan Visita al parco
21/03/2019 Villaggi Tharu Colors Festival
22/03/2019 Pokhara Visita alla città e tramonto a 1.500 mt
23/03/2019 Kathmandu – Patan Volo per Kathmandu e visita ai templi di Patan
24/03/2019 Kathmandu Visita ai templi nei dintorni della capitale
25/03/2019 Milano Malpensa Voli di rientro

 

Giorno 01 – 16 marzo volo Milano Malpensa – Kathmandu

Partenza da Milano Malpensa in serata. Notte in volo.

Giorno 02 – 17 marzo Kathmandu

Arrivo a Kathmandu nel pomeriggio. Disbrigo delle formalità per l’ottenimento del visto. Accoglienza e trasferimento in hotel. La vista dalla terrazza è spettacolare: il grandioso stupa di Boudhanath, Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO, importantissimo per la fede buddhista che, con la sua grande cupola bianca, domina lo skyline della città (è alto ben 36 m). Intorno ad esso vi sono numerose botteghe artigianali, scuole monacali e templi, quasi tutti tibetani: qui, infatti, vive una importante comunità fuggita dal Tibet a causa dell’oppressione cinese.

Giorno 03 – 18 marzo Kathmandu

Giornata dedicata alla visita della città: il centro storico, la piazza Durbar, dove vi sono più templi che case, la casa della dea-bambina (il Palazzo Reale Hanuman Dokha), reincarnazione della dea Kali.

Freak Street, la via degli Hippie: furono loro, negli anni ’70, a portare il turismo in Nepal, complice la facilità con cui reperire droghe. Sosta alla piazza dei negozi, presso la quale acquistare dalle bancarelle o dalle botteghe ninnoli in argento e pregiate sciarpe di cachemire e seta, a prezzi ottimi.

Giorno 04 – 19 marzo Kathmandu – Parco Nazionale del Chitwan

Sveglia all’alba per il lungo trasferimento in direzione del Parco Nazionale del Chitwan, in minibus. Lungo la strada (la Narayanghat Mugling Highway), faremo delle soste per fotografare la vita lungo il fiume: è l’unica via che collega Kathmandu al distretto meridionale, si snoda lungo il fiume e vi sono numerosi villaggi e “autogrill” molto caratteristici. Arrivo e trasferimento al lodge. Il parco, che copre un’area di 932 km², è il più antico del Nepal; fu creato nel 1973 ed è Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO, per la ricchezza della sua flora e, soprattutto, della sua fauna. Visita dei villaggi Tharu, una minoranza etnica che vive in villaggi al limite della foresta; si tratta di una popolazione originaria, probabilmente, dell’India, la quale riuscì a stabilirsi e a sopravvivere, straordinariamente, nella zona del fiume, sviluppando resistenza alla malaria (oggi totalmente debellata).

Giorno 05 – 20 marzo Parco Nazionale del Chitwan

viaggifotografici_nepal_reflextribeSveglia presto per il safari nella foresta, in jeep, per vedere gli animali selvatici che popolano la jungla: cinghiali, cervi (ne sono presenti tre specie: il cervo cane, così chiamato per il suo bramito, simile all’abbaiare dei cani; il cervo maiale, il quale cammina tenendo la testa bassa; il cervo maculato), galli selvatici e uccelli di ogni tipo, elefanti e rinoceronti indiani, antilopi, iene striate, tassi, sciacalli, gatti selvatici, orsi labiati, leopardi, la meravigliosa tigre del Bengala… Successivamente, navigheremo lungo il fiume a bordo di una canoa, per ammirare la fauna fluviale (coccodrilli, gaviali del Gange, svariate specie di uccelli). Nel pomeriggio, visita al ricovero degli elefanti, dove vengono ospitate alcune femmine con i loro cuccioli. Sarà possibile fare una passeggiata nella foresta a dorso di elefante (quattro persone per elefante, a bordo di portantine di legno). Cena e notte in hotel.

Giorno 06 – 21 marzo Parco Nazionale del Chitwan

viaggifotografici_nepal_reflextribeGiornata dedicata alla visita dei villaggi Tharu e al tradizionale Colors Festival, la festa dei colori, tradizione sia indiana che nepalese; quella a cui assisteremo, sarà la versione dei Tharu, che vivono ancora oggi in villaggi molto semplici, seguendo le antiche tradizioni del loro popolo.

Giorno 07 – 22 marzo Parco Nazionale di Chitwan – Pokhara

Colazione in hotel e trasferimento a Pokhara. Sistemazione in hotel e visita della città: sicuramente più ricca di Kathmandu, poiché meta di moltissimi trekkers da tutto il mondo; da qui, infatti, partono i percorsi per la catena dell’Annapurna. Sviluppata intorno al lago Phewa, è un centro molto vivace ed è il paradiso degli escursionisti. Meritano una sosta il tempio Brindabshini, dedicato alla dea Parvati, immerso nel verde sulla cima di un’altura, e le grotte sacre di Gupteshwor. In bus, saliamo sul monte Sarangkot, a circa 1.500 m di altezza, per ammirare il tramonto sulla catena dell’Annapurna.

Giorno 08 – 23 marzo Pokhara – Kathmandu (volo)

Colazione in hotel e volo per Kathmandu. Visita di Patan, uno dei principali centri della religione Buddhista Newari e famosa per i suoi numerosissimi templi. In particolare, potremo ammirare gli edifici dedicati a Krishna Mandir, Hiranya Varna Mahavihar, Kumbeshwor, Jagatnarayan e il Rudra Varna Mahavihar. Ritorno a Kathmandu e notte in hotel.

Giorno 09 – 24 marzo Kathmandu

Giornata dedicata alla visita dei principali templi, induisti e buddhisti. Pashupatinath, complesso templare induista dedicato a Shiva, risale al VI secolo ed è noto per le costruzioni a forma di pagoda. Sorge sulle rive del fiume sacro Bagmati, il quale, come il Gange, è sede dei riti funerari: molte cremazioni avvengono ogni giorno sulle sue sponde.Proseguiremo in direzione del tempio buddhista di Swayambhunath, che sorge sulla cima di una collina a circa 4 km da Kathmandu: è imponente e meraviglioso. I curiosi macachi, ignari della sacralità del luogo, schiacciano pisolini e si spulciano sui numerosi ex voto. La vista sulla valle di Kathmandu è spettacolare.

Giorno 10 – 25 marzo Kathmandu – Milano Malpensa

Colazione in hotel e trasferimento in aeroporto, per il volo di ritorno.


Questo viaggio fa per me?

  • Sì se vuoi concentrarti sulle cose importanti: fotografare, fotografare e fotografare! La proposta è “all-inclusive” e l’esperienza e gli standard di Ténéré Viaggi sono per noi la migliore garanzia.
  • Sì, se ami fotografare e hai una preparazione di base. Non devi necessariamente avere una preparazione avanzata o strumenti da professionista: il viaggio stesso sarà occasione per imparare. Prima della partenza organizzeremo un incontro per conoscerci, per dare a tutti le dritte per prepararsi a livello fotografico e  per ottimizzare i trasporti delle attrezzature fotografiche.

Il gruppo si sta formando: prenotazioni entro il 20 dicembre 2018!

I posti disponibili sono al massimo 12!

 

Scopri tutti i dettagli al link:

QUANTO COSTA?

Lascia un commento