Viaggio fotografico in Senegal dal 26 dicembre 2019 al 05 gennaio 2020

Viaggio fotografico in Senegal dal 26 dicembre 2019 al 05 gennaio 2020

postato in: News, Viaggi | 0

Un viaggio fotografico-esperienziale nel cuore della cultura Senegalese, tra musica, percussioni, danze, città e meraviglie naturali, per realizzare un reportage del Senegal e della sua gente, guidati dal fotografo Stefano Stranges.

Saremo ospiti nelle case della gente locale, per condividere la loro quotidianità e coglierne gli attimi. Celebreremo insieme a loro il Capodanno.

Assisteremo a spettacoli di musica in occasione del Fesfop e danze rituali, seguendo anche la preparazione e il backstage, per realizzare un reportage fotografico sulla tradizione musicale senegalese.

Non mancheranno giornate vacanziere sul mare ed una notte nel deserto, lontano dalle luci e dai rumori.


Le nostre guide:

Tutti i giorni saranno organizzati eventi o create occasioni nelle quali fotografare in modo partecipe per poter ritrarre questo paese con un occhio che possa andare oltre l’estraneità. Saremo guidati dal fotografo e reporter Stefano Stranges a disposizione per dare indicazioni e consigli su come costruire un racconto fotografico. Ci saranno momenti dedicati alla visone e discussione degli scatti, in modo da poter correggere, migliorare o affinare la propria tecnica ed essere stimolati nella ricerca personale.

Stefano sarà affiancato da Ndama Seck, percussionista, nato in Senegal in una famiglia della tribù dei “Griot, cantastorie e consiglieri del re”. Sarà la nostra guida e ci accompagnerà nella scoperta  della tradizione musicale e delle usanze della sua terra.

Il Sabar, percussione unica di questo paese, e in particolare dell’etnia Wolof, dà il nome anche al ritmo e alla danza che ne conseguono, ed era usato dai Griot per comunicare con gli altri villaggi.
Sono molteplici le danze tipiche legate a questo ritmo, e ancora oggi tutti gli eventi importanti, sia privati (matrimoni, battesimi, etc) che pubblici sono accompagnati dal Sabar.


Le tappe del viaggio in breve:

La nostra base di partenza sarà Louga, capitale culturale del Senegal. Qui si svolge il FESFOP, festival folkloristico e delle percussioni.

Da qui partiremo per visitare Touba, la città santa e St Louis, prima capitale dell’Africa Occidentale, con le sue case coloniali e il villaggio dei pescatori. A St Louis pernotteremo per visitare il Parco nazionale degli uccelli Djoudj, area umida nella quale arrivano, durante i mesi invernali, dall’Europa, oltre 400 specie di uccelli migratori.

Dormiremo nel deserto di Lompoul, con le sue dune dorate, per poi rilassarci una giornata in spiaggia sull’oceano.

Andremo a Joal Fadiout, l’isola delle conchiglie, un ambiente unico, fuori dal tempo, con un’elevata integrazione sociale tra culture e religioni diverse.

Guarda la mappa con le tappe del viaggio.


Sistemazioni e pasti:

I pernottamenti a Louga sono previsti in una grande casa, dotata di camere doppie/matrimoniali con bagno privato e cucina. Alcune donne si occuperanno di cucinare per il gruppo piatti tipici e locali. Per i  pernottamenti in albergo a (St. Louis e ultima notte a Dakar) saranno preferite strutture rapportabili ad uno standard a tre stelle. Lo spirito del viaggio è quello di poter vivere immergendosi davvero e quanto più possibile nello stile di vita locale, per cui è sempre richiesto spirito di adattamento e flessibilità.

Richiediamo di segnalarci con anticipo particolari esigenze alimentari, intolleranze ed allergie, per poter valutare insieme a Ndama la migliore soluzione.


Programma di massima:

Giorno Destinazione Programma
26/12 Italia – Dakar – Louga Trasferimenti
27/12 Louga Danza del leone
28/12 Louga Fesfop
29/12 Touba – Louga Visita a Touba, la cittò santa e rientro in serata a Louga per il festival
30/12 St. Louis Città coloniale sul mare
31/12 Santuario Djoudj – Louga Visita al parco fluviale – rientro a Louga per il Capodanno
01/01 Louga Danza Ndep
02/02 deserto Lompoul pomeriggio e notte lontano dal rumore della città
03/01 Lompoul – oceano – Louga Giornata vacanziera al mare e rientro a Louga
04/01 Isola delle conchiglie – Joal Fadiouth Città e isola uniche e mistiche in cui le diverse culture convivono in tutta serenità
05/01 Dakar – Italia Trasferimenti

Qualche dettaglio sull’itinerario

LE CITTA’:

LOUGA

Famosa per essere la capitale culturale del Senegal, è una cittadina situata nel distretto Omonimo, a Nord-Ovest del Paese.
Sarà la base del nostro viaggio. Verrà affittata una casa in cui alloggeremo, e da qui partiremo per i vari spostamenti. Ci saranno un paio di donne che cucineranno per noi facendoci assaggiare piatti tipici della cucina locale.

viaggio_fotografico_Senegal

Il primo giorno verrà organizzata la Danza del Leone, una delle più famose del Senegal, di cui potremo fotografare backstage e spettacolo.
In origine si trattava di un rito di possessione, che risale all’epoca in cui il paese era ricoperto da fitte foreste. La leggenda narra che il cacciatore, sopravvissuto all’attacco del leone, veniva
posseduto dal suo spirito, ruggiva, mangiava solo più carne cruda ed il suo corpo si ricopriva di pelo, doveva perciò essere guarito da un esorcista.

Il secondo giorno inizierà il FESFOP, festival folkloristico e delle percussioni che durerà fino al 31 dicembre.
Questa manifestazione riunisce gruppi artistici da tutta l’Africa, e per giorni riempe la vita della città, con performance che avvengono non solo sul palco ufficiale, ma anche per strada,
nei vari quartieri, per dare possibilità a tutti, anche chi non può raggiungere il palco, di partecipare al festival.
Avremo possibilità di fotografare backstage e performance.

Il primo giorno dell’anno verrà organizzata la Danza Ndep, un rito tradizionale di cura della malattia mentale, che attraverso la trance, libera il paziente dalle sue energie negative, per fargli ritrovare la propria personalità. Potremo fotografare backstage e spettacolo.

Durante il tempo libero, sarà possibile, visitare il mercato, centro vitale della città, oppure il museo di percussioni.

TOUBA

Situata a Sud-est di Louga, a circa un’ora di viaggio, è la città Santa, con la sua moschea con cinque minareti e la sua cultura religiosa. La visita sarà in giornata. Saremo ospitati per pranzo da una famiglia locale, e a seguire visiteremo la Moschea. Qui potremo ritrarre un volto diverso del paese, legato strettamente alla religione e in contrapposizione con le danze e le percussioni.
La sera rientreremo a Louga dove ci aspetterà il Festival.

ST. LOUIS

Situata a nord-ovest di Louga, sul mare, a circa un’ora di viaggio, è stata la prima capitale dell’Africa Occidentale, e capitale del Senegal durante il colonialismo Francese.
Partiremo in tarda mattinata e pernotteremo  in albergo. Visiteremo il villaggio dei pescatori, dove saremo ospitati per pranzo. Qui potremo cogliere un altro aspetto della cultura del Paese, legato al mare e alla pesca. Visiteremo la città, dove troveremo ancora tutti i tratti dell’architettura coloniale, e vi passeremo la sera, per poter osservare e vivere anche un po’ la sua mondanità.

LA NATURA:

SANTUARIO NAZIONALE DEGLI UCCELLI DI DJOUDJ

Situato sulla riva sud-orientale del fiume Senegal, a nord-est di Saint-Louis, è stato inserito tra i patrimoni dell’umanità dell’UNESCO.
Comprende habitat di vario tipo, acquatici e terrestri, che ospitano numerose specie di uccelli migratori, molti dei quali hanno attraversato il deserto del Sahara per raggiungerlo. Delle circa
400 specie di uccelli i più numerosi sono i pellicani e i fenicotteri. Partiremo al mattino presto per raggiungere il parco. La visita avverrà percorrendo il fiume Senegal su una piroga, accompagnati da una guida, e ammireremo uno degli ambienti naturalistici più belli del Senegal.

DESERTO DI LOMPOUL

Situato a sud-est di Louga, a circa un’ora di viaggio, vicino al mare, è un piccolo deserto, che con le sue dune alte e bianchissime ci porterà lontano dai rumori della civiltà, lasciandoci
immergere nell’unicità dell’atmosfera africana. Partiremo nel primo pomeriggio, e pernotteremo in un villaggio di poche tende in stile mauritano.

ISOLA DELLE CONCHIGLIE – JOAL FADIOUTH

Situata a sud-ovest del Senegal, a circa tre ore di viaggio, l’isola delle conchiglie, è un ambiente unico, fuori dal tempo, con un’elevata integrazione sociale tra culture e religioni diverse.
Su questa piccolissima isola, raggiungibile attraversando un ponte a piedi, convivono musulmani, cristiani e animisti, ed è presente un unico cimitero dove cristiani e musulmani vengono seppelliti in tombe adiacenti. Lasceremo Louga al mattino e pernotteremo in albergo a Fadiouth, la cittadina di cui fa parte l’isola.
Visiteremo l’isola, ritraendo questa sua realtà quasi unica di integrazione, e il misticismo che rievoca. Faremo il giro in barca fra le mangrovie, immergendoci nell’atmosfera di tranquillità che caratterizza questo posto. La sera saremo a Fadiouth.

Scarica il programma di viaggio completo qui.

Il programma potrà subire leggere variazioni in base alla disponibilità di voli più convenienti e ai loro orari. Al raggiungimento del numero minimo di partecipanti, utile per attivare il viaggio verranno concordati i voli definitivi ed in base a quelli il programma definitivo.


Quote di iscrizione e dettagli:

Quota individuale:       1.700 € (da minimo 5 a massimo 8 partecipanti)

Acconto:  850 € da versare entro il 15 ottobre 2019

Il costo del volo aereo sarà da pagare all’emissione, che avverrà al raggiungimento del numero minimo di partecipanti (attualmente circa 850 € – il costo potrebbe variare e sarà confermato al momento della prenotazione).

Saldo quota: 20 novembre 2019

*La partecipazione al viaggio è riservata ai soli soci ReflexTribe, perciò se non hai ancora una tessera o ce l’hai scaduta potrai associarti/rinnovarla al costo di 10 euro. La validità della tessera è annuale.

**Nel caso in cui non si dovesse raggiungere il numero minimo di partecipanti il viaggio verrà rimandato/annullato e gli acconti già versati restituiti.

 

La quota comprende:

  • Workshop fotografico guidati da Stefano Stranges
  • Guida locale
  • Assistenza e servizi di biglietteria per i voli aerei internazionali
  • Vitto e alloggio a Louga
  • Pernottamento e pranzi nelle visite organizzate
  • Tutti i trasporti per gli spostamenti in Senegal
  • Danza del Leone e danza Ndep
  • Visita al parco Djoudj
  • Visita all’isola delle conchiglie
  • Assicurazione medico-bagaglio di base spese mediche e rientro sanitario con massimali di 30.000€. E’ possibile un’estensione, quotabile singolarmente agli interessati.
  • Serata pre-partenza di approfondimento fotografico (attrezzature consigliate, check-list bagagli, consigli di tecnica fotografica)

La quota non comprende:

  • Voli aerei (attualmente i voli più comodi come orari costano circa 850€ da Milano) Esistono in alternativa voli diretti a 750€ sempre da Milano, le date dei voli sono però 27/12 e 06/01.
  • Cena a St Louis e colazione mattina seguente
  • Colazione e pranzo il giorno di ritorno
  • Assicurazione annullamento viaggio
  • Mance e facchinaggio, spese di carattere personale
  • Tutto quanto non espressamente indicato ne “La quota comprende”

Per prenotare il tuo posto compila la scheda ed inviala via email a: info@reflextribe.com

Oppure compila il form sottostante: ti ricontatteremo inviandoto la scheda viaggio e dandoti tutte le informazioni di cui hai bisogno.

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Il tuo telefono (richiesto)

Non appena arriveremo alla quota minima di 5 partecipanti ti ricontatteremo.

 

 

Lascia un commento